VIA FLAMINIA, 115 - 06049 SPOLETO (PG) Lun - Mer - Ven 8:00-20:00 Mar-Gio 10:00-19:30 Sab 9:00-12:00
Follow Us

Cosa mangio?

Venerdì 27 marzo 2020 – SAPEVATE CHE I CECI

I ceci sono dei legumi gustosi, salutari e dal sapore delicato, molto versatili in cucina. Il cece è un seme di una pianta erbacea coltivato nel mondo antico dell’Egitto, Greco e Romano. Il nome latino “cicer” deriva dal greco e significa FORZA, ENERGIA, VIGORE.

Ricchissimi di vitamine A, B, C, E, K, calcio, ferro, fosforo, magnesio, sodio, potassio e zinco!!!!

Sono utili per controllare il livello di colestrerolo e della glicemia, riducendo così il diabete. Sono un ottimo alimento diuretico e antitumorale. Mangiare ceci aiuta le persone che soffrono di anemia ad aumentare il livello di ferro e grazie al contenuto di potassio, migliorano la circolazione, regolano la pressione arteriosa e sono molto indicati per l’ipertensione, malattie del cuore e obesità.  Lo zinco invece è fondamentale per aumentare il sistema immunitario e per metabolizzare l’assunzione di proteine.

Infine è dimostrato che la vitamina K stimola attivamente il rafforzamento delle ossa!!! Cosa aspettate a rigenerare il vostro organismo?!

MINI BURGER DI CECI

INGREDIENTI:

250 gr di ceci lessati

300 gr verdure a scelta (zucca, zucchine, broccoli…)

prezzemolo 

rosmarino

3 cucchiai di pangrattato

sale

PROCEDIMENTO:

Prima di tutto cuocete la verdura che avete in casa con rosmarino e 1 cucchiaio di acqua per circa 10 min.

Schiacciate il tutto in modo da far risultare la polpa asciutta e ben compatta.

A questo punto frullate la verdura, i ceci, il sale, 3 cucchiai di pangrattato e il prezzemolo fresco fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo facile da lavorare. 

Realizzate le vostre polpette arrotolando le palline tra le mani e poi schiacciatele leggermente. Passate ogni polpetta nel pangrattato, disponetele in una teglia foderata da carta forno, irrorate di olio evo e un pizzico di sale.

Cuocete a 180° per 15 min (gli ultimi 5 min usate il grill)

OTTIMO “ANTISTRESS” DA FARE IN COMPAGNIA DEI VOSTRI BIMBI!

 

Giovedì 26 marzo 2020 – INIZIARE LA GIORNATA NEL MODO GIUSTO

Sapete che saltare la COLAZIONE aumenta la fame nervosa, rallenta il metabolismo e può portare a un aumento di peso? 

Una colazione abbondante e nutriente, invece, permette all’organismo di mantenersi in forma, in salute e riduce i rischi d’infarto e obesità del 27%!

Chi non fa la prima colazione regolarmente e magari inizia la giornata a digiuno, avrà maggiore senso di stanchezza , difficoltà di concentrazione durante la mattinata e arrriverà più affamato all’ora di pranzo.

Non solo, la successiva abbuffata a pranzo, condiziona negativamente anche il rendimento pomeridiano a causa dell’eccessivo sbalzo insulinico e del grosso impegno digestivo.

EVITARE: 

  • una colazione troppo povera
  • consumare alimenti troppo ricchi di zuccheri, grassi o calorici 
  • mangiare troppo in fretta o fare colazione troppo tardi al mattino

Non esiste una regola che dica che al mattino sia meglio mangiare dolce o salato, l’importante è che la colazione sia varia, equilibrata e bilanciata, rispettando gusti e preferenze di ciascuno.. Ecco alcuni esempi di alimenti da inserire.

COLAZIONE DOLCE:

CAFFE’, TE’, LATTE O BEVANDE VEGETALI

YOGURT GRECO BIANCO O CON AGGIUNTA DI FRUTTA SECCA

AVENA INTEGRALE O 2 FETTE DI PANE INTEGRALE

RICOTTA SEMPLICE O CON UNA SPOLVERATA DI CANNELLA O DI CACAO AMARO

FRUTTA DI STAGIONE SEMPRE

COLAZIONE SALATA:

2 UOVA SODE

2 FETTE DI SALMONE AFFUMICATO

TONNO IN SCATOLA AL NATURALE

OLIO EVO

PANE INTEGRALE

FRUTTA SECCA, OLIVE

FRUTTA DI STAGIONE SEMPRE

Infine un consiglio: bere un bicchiere di acqua appena svegli vi permetterà di depurare l’organismo e mantenerlo idratato. Un gesto semplice ma importante per il vostro benessere e la vostra salute!!!

 

Martedì 24 marzo 2020 – Un buongiorno nevoso a tutte voi!!!

Stamattina il tempo e il freddo mi hanno ispirato un piatto tipico di questo clima.. LA POLENTA!!!

La polenta è uno degli alimenti più antichi che conosciamo ed era spesso sulle tavole dei meno abbienti, poiché CIBO ECONOMICO ma non per questo trattasi di un alimento da sottovalutare, anzi. Dunque perché non spendere meno e mangiare meglio?! 

Spesso pensiamo alla polenta come un piatto altamente calorico e pesante, ma non abbiamo collegato ciò al fatto che essa venga il più delle volte accompagnata da sughi ipercalorici e grassi. La polenta di per sé CONTIENE MENO CALORIE DELLA PASTA, ovvero oscillano in un range che va dalle 80 alle 130 per 100 gr a seconda della consistenza che ha: più sarà liquida e meno calorie fornirà e viceversa. Nel mais presente nella polenta sono contenuti in leggera quantità amido, carboidrati ma soprattutto CALCIO, POTASSIO, FOSFORO, MAGNESIO, SODIO, VITAMINE A e B. Solo il 3% è costituito da grassi!!!

Oggi non c’è una ricetta specifica ma il mio consiglio è di preparare un piatto di polenta abbinata ad un condimento leggero: POMODORO E BASILICO, FUNGHI O VERDURE. Vi assicuro che sughi sani e allo stesso tempo gustosi non tolgono nulla alla polenta, ma piuttosto ne ESALTANO IL SAPORE!!

 

lunedì 23 marzo 2020 – RIPULIRE L’INTESTINO

Depurare l’intestino è fondamentale per affrontare al meglio il cambio di stagione: un intestino sano aiuta ad aumentare le difese immunitarie prevenendo virus e malanni di stagione. 

Per questo è importante portare in tavola giusti alimenti ricchi di vitamine, minerali, antiossidanti e fibre, soprattutto frutta e verdura come zucca, zucchine, cavolo, broccoli, mele e pere. 

Tutti cibi che ci aiutano a ripulire l’intestino e sono ideali da consumare crudi, all’interno di zuppe o salutari centrifugati.

Da EVITARE invece sono i cibi ricchi di zuccheri che contribuiscono ad infiammare l’intestino e in generale farine raffinate e conservanti.

Depurare l’intestino nel cambio di stagione aiuterà anche a perdere peso, poiché favorisce l’eliminazione dal nostro organismo di tutte le tossine che contribuiscono a rallentare il nostro metabolismo.

Il CAVOLFIORE ad esempio è ricco di potassio, fosforo acido folico e vitamina C, tutti componenti nutritivi che svolgono un’azione antinfiammatoria, antiossidante, antitumorale. E’ utile in caso di dissenteria, infezioni intestinali e lo zolfo gli conferisce un’azione disinfettante utile soprattutto per l’apparato respiratorio.

CREMA DI CAVOLFIORE

INGREDIENTI:

800 gr cavolfiore

½ cipolla tritata

1 l brodo vegetale

3 cucchiai di olio

alloro

timo

sale e pepe

PROCEDIMENTO:

Fate appassire la cipolla tritata finemente nell’olio extravergine di oliva a fuoco bassissimo per circa 15 min insieme al timo e all’alloro. Pulite bene il cavolfiore, unite le cime e le piccole foglioline verdi al soffritto. Aggiungete il brodo vegetale , coprite con il coperchio e cuocete a fuoco lento per 20 min. Ultimata la cottura, eliminate le foglie di alloro, frullate il tutto con il frullatore ad immersione e otterrete una crema liscia e vellutata. Aggiustate di sale, un filo d’olio e si vi piace una spolverata di paprika.

 

domenica 22 marzo 2020 – BUONA DOMENICA  A TUTTE!!

Dalle vostre cucine sento già i profumi dei manicaretti preparati con cura e amore per i vostri cari!! Eh già.. Oggi è domenica.. E chissà quante di voi sono solite andare in pasticceria a comprare “paste e dolciumi vari”… Ma non si può.

Allora cerchiamo di mantenere la tradizione di questo giorno creando una semplice golosità che appaga la voglia di zuccheri e fa bene al nostro organismo..

Sto parlando del CIOCCOLATO FONDENTE!

Il cioccolato con almeno il 72% di cacao stimola la produzione di linfociti che agiscono contro le infezioni e rinforzano il sistema immunitario. La dose consigliata anche se si è a dieta è di 20/30 gr al giorno: un toccasana per sentirsi più forti e di buonumore!

Il cioccolato va a stimolare l’ormone della serotonina, conosciuta come “l’ormone della felicità” ed è uno dei tanti alimenti che i nutrizionisti consigliano di assumere durante i cambi di stagione. 

Ecco una ricetta fresca e veloce da preparare per essere un po’ più FELICI OGGI.

FRAGOLE ALLA GLASSA DI CIOCCOLATO

INGREDIENTI:

fragole 

cioccolato fondente

PROCEDIMENTO:

lavate accuratamente le fragole lasciando anche la fogliolina verde e fate asciugare bene i frutti su di un canovaccio.

In un pentolino sciogliete a bagnomaria il cioccolato fondente unendovi un cucchiaio di acqua. Amalgamate il tutto e lasciate raffreddare.

Immergete le fragole per circa ¾ della loro lughezza, allineatele su un foglio di carta da forno e ponetele in frigorifero per qualche ora.

Se non avete le fragole in casa potete usare la frutta che avete a disposizione..

CHE FELICITA’!!!

 

sabato 21 marzo 2020 – BUONA PRIMAVERA

FRUTTA SECCA CHE BONTA’

La frutta secca e la frutta oleosa sono alimenti importanti e possono influenzare moltissimo la nostra dieta giornaliera sotto molti aspetti.

PERCHE’ SONO IMPORTANTI?

IN CHE MODO LA INFLUENZANO?

Andiamo a scoprirlo insieme.

L’alto contenuto minerale  (Magnesio e Potassio) e vitaminico del gruppo B, possono fornirci un grandissimo quantitatitivo di energia concentrata e prolungata.

Grazie all’ottimale contenuto proteico, essa fornisce quegli Amminoacidi che aiutano la ricostruzione dei tessuti muscolari dopo uno sforzo fisico, sviluppando energia ai fini del LAVORO MUSCOLARE. 

E’ ottima da consumare per piccoli spuntini tra i pasti principali per controllare il senso di fame e per permettere alla glicemia di rimanere costante, evitando un rilascio violento dell’insulina da parte del pancreas.

Durante i mesi estivi, consumata insieme alla frutta fresca di stagione, la frutta secca aiuta l’organismo a produrre Melanina, una elemento fondamentale per un’abbronzatura luminosa e duratura!!

Croccante, saporita, golosa… andiamo a vedere come abbinarla al pasto principale…

PETTO DI POLLO IN CROSTA DI PISTACCHI

INGREDIENTI:

4 fette di petto di pollo

100 gr di pane grattugiato

granella di pistacchi non salati

prezzemolo e rosmarino tritati

olio extravergine di oliva

sale

pepe

PROCEDIMENTO:

Versare il pane grattugiato in una ciotola insieme al pepe, olio e il mix di erbe tritate. Aggiungere la granella di pistacchi e mescolare. Passare le fettine di pollo nel trito aromatizzato e trasferirle su una teglia foderata con carta da forno. Salare e condire con un filo di olio EVO. Infornare 180° per 10-15 min.

Sfornare e servire le fettine di petto di pollo in crosta di pistacchi bel calde

 

venerdì 20 marzo 2020 – DEPURIAMOCI

Buongiorno belle donne! Dopo i bagordi della festa del papà cerchiamo di rigenerare il nostro organismo e di purificare il nostro sangue partendo dal DISINTOSSICARE IL FEGATO in modo naturale. E per fare tutto questo oggi la nostra attenzione si focalizza sulle TISANE FATTE IN CASA.

In generale esse hanno molti effetti positivi: depurativo, disintossicante, drenante, rilassante, antinfiammatorio e così via…

Le soluzioni per la depurazione del fegato sono i rimedi fitoterapici a base di erbe amare. In particolare oggi ci concentriamo sui benefici e le proprietà del CARCIOFO. I carciofi sono una fonte preziosa di potassio e contengono cinarina, una sostanza che favorisce la secrezione renale e la diuresi e sono un alimento prezioso per la salute del FEGATO GRASSO. 

Sono considerati un vegetale particolarmente indicato nella dieta del paziente diabetico e di chi soffre di colesterolo alto, tenendo sotto controllo gli zuccheri del sangue, evitando di conseguenza i noti picchi glicemici. E’ ricco di vitamina A, B e C e di fibre che permettono di contrastare l’invecchiamento cellulare, aumentando il senso di sazietà e andando a diminuire l’assorbimento dei grassi. La tisana al carciofo è utile anche in caso di gonfiore addominale, in quanto eliminando i liquidi in eccesso si aiuta il processo di digestione.

INGERDIENTI:

ACQUA 250 ml

FOGLIE DI CARCIOFO 35 gr

MIELE 1 cucchiaino

PROCEDIMENTO:

prendete un pentoino e portate ad ebollizione l’acqua

unite le foglie di carciofo e fate cuocere per circa 15 min

spegnete il fuoco e lasciate in infusione per 5 min

filtrate l’infuso ottenuto e dolcificate con il miele

per intensificare gli effetti benefici potrete aggiungere il succo di limone, dello zenzero fresco o semi di finocchio.

Da questo momento in poi non potrete più fare a meno di questa meravigliosa e salutare tisana!

 

giovedì 19 marzo – FATTO IN CASA DA BENEDETTA (DI SPOLETO)

Buongiorno a tutte le figlie Runway!!! 

Oggi è la festa del papà, dei nostri papà e come poteva mancare una ricetta tipica di questa giornata speciale?! Ho pensato molto a quale scegliere tra le tante lette su internet, ma la verità è una: L’ORIGINALE RICETTA DELLE FRITTELLE O ZEPPOLE DI SAN GIUSEPPE NON ESISTE!!! Dico questo perché in ogni regione o città le tradizioni sono differenti, perciò quella che trovate di seguito è la ricetta originale della mia BISNONNA, di MIA NONNA, di mia MAMMA ed ora la MIA!!

FRITTELLE DI RISO DI SAN GIUSEPPE

INGREDIENTI:

1 l latte

250 gr di riso

100 gr di zucchero

1 buccia di limone grattugiato

1 cucchiaino di cannella

4 tuorli

2 chiare montate a neve

1 bicch.no di Rhum

1 noce di burro

vaniglia

1-2 cucchiai di farina

1 pizzico sale

1 pizzico di bicarbonato

olio per friggere

PROCEDIMENTO

Mettere in una pentola capiente il latte e portare a bollore. Una volta ragguinta l’ebollizione buttare il riso ed aggiungere il sale. Terminata la cottura lasciar raffreddare bene il riso per circa 20 minuti o comunque fino al completo assorbimento del latte.

Ora è il momento di aggiongere tutti gli ingredienti rimasti.

Il composto resterà piuttosto morbido perciò con l’aiuto di un cucciaio potete inziare a friggere nell’olio già precedentemente portato a temperatura.

In ultimo passate le frittelle in una ciotola con dello zuccero semolato.

OGGI LO SGARRO E’ CONSENTITO!!!

 

 

mercoledì 18 marzo 2020 – ….CONTINUIAMO CON QUALCHE PICCOLA CURIOSITA’…

PROPRIETA’ DEGLI ASPARAGI

Gli asparagi, coltivati o selvatici, sono poco calorici e vantano proprietà nutizionali (fibre, vitamine e sali minerali) e depurative stimolando sensibilmente la filtrazione renale. Questo aspetto che per molti rappresenta un pregio metabolico, per altri costituisce il frutto dell’interazione tra alcune molecole presenti negli asparagi e dei reni, ragion per cui l’ortaggio NON E’ CONSIGLIABILE in caso di gotta o iperuricemia. Sono un alimento tipicamente primaverile, da utilizzare in tanti modi diversi. Ecco una ricetta semplice e gustosa.

ORZOTTO AGLI ASPARAGI AL PROFUMO DI LIMONE

INGREDIENTI:

400 gr di asparagi

250 gr di orzo perlato

1 l brodo vegetale

1 cipolla

30 gr di grana

2 cucchiai di olio di oliva

1 buccia di limone non trattato

q.b. di sale

q.b. di pepe

1 noce di burro (facoltativo)

PROCEDIMENTO:

Preparate il brodo vegetale, affettate la cipolla e rosolatela qualche minuto in una pentola con un filo d’olio extravergine di oliva, quindi aggiungete l’orzo.

Dopo averlo tostato per un minuto circa, iniziate ad aggiungere il brodo come per un normale risotto. 

Dopo una decina di minuti aggiungete gli asparagi tagliati a rondelle sottili e continuate fino a completare la cottura aggiungendo il brodo secondo necessità.

Spegnete, mantecate con la noce di burro, il parmigiano e aggiungete la scorza grattugiata di un limone. Mescolate e servite il vostro orzotto con asparagi al profumo di limone!!!

 

martedì 17 marzo 2020 – LA SPESA DEL MESE

VERDURA: barbabietola, broccolo, carciofo, cardo, catalogna, carota, cavolfiore, cavolo cappuccio, cavolo verza, cicoria, cima di rapa, cipollotti, coste, erbette, finocchio, indivia, lattuga, porro, radicchio rosso, rapa, ravanello, spinaci, zucca

FRUTTA: kiwi, arancia, mandarino, mandarancio, limone, pompelmo, cedro, mela, pera, frutta secca

PESCI: alice, cefalo, merluzzo, sardina, sogliola tonno

FILETTI DI MERLUZZO IN SALSA AGLI AGRUMI

INGREDIENTI:

4 FILETTI DI MERLUZZO

2 ARANCIA

2 LIMONE

2 POMPELMO

1/2 BICCHIERE VINO BIANCO

1 CUCCHIAIO DI OLIO/ MEZZA NOCE DI BURRO

q.b FINOCCHIETTO

PROCEDIMENTO:

Mettete 4 filetti di merluzzo fresco in una padella antiaderente con un filo di olio, senza sovrappoli, bagnateli con il succo di 1 limone, 1 arancia, 1 pompelmo e vino bianco, quindi mettete sul fuoco copreite e cuocete dolcemente per circa 20 minuti. Pelate intanto al vivo gli spicchi di una seconda arancia, di un limone e di un pompelmo con una noce di burro ( olio in alternativa) saltateli e pepateli. A cottura ultimata sistemate i filetti nei piatti, filtratene il fondo di cottura e aggiungetelo agli agrumi. Completate con qualche foglia di fonocchietto tritato e servite caldo.

Consigliamo di accompagnare il tutto con un’insalata di finocchi, arance, mandorle pelate e qualche fogliolina di menta fresca

BUON APPETITO!!!!